Come Installare Python Su Windows

PUBLISHED ON 23 MAY 2019 — PYTHON

Usare Python su Windows può essere complicato. Con questa guida andremo a vedere come installare Python e Visual Studio Code per scrivere il primo programma con Python.

Installare Python

In questa guida useremo python 3, È possibile scaricare liberamente l’ultima versione di Python 3 (3.7 al momento della scrittura) dal sito ufficiale. Quindi come primo passo dobbiamo scaricare Python. Andiamo sul sito python.org alla sezione downloads e scarichiamo l'ultima versione di python.

Sul sito ufficiale di python esiste un tutorial esaustivo. Trovi il link qui Nella pagina di download è possibile trovare il file .exe per le versioni Windows a 32bit oppure a 64bit. Seleziona la versione più adatta al tuo sistema operativo. Python installa nella cartella c:\windows il comando py.exe

A questo punto basta aprire un prompt dei comandi e lanciare il comando py.exe per verificare che tutto sia andato per il verso giusto.

Test del comando py.exe da Prompt
Python Prompt con comando py.exe in esecuzione

Installare Visual Studio Code

a questo punto è il momento di scaricare e installare Visual Studio Code. L'installazione è semplice basta andare sul sito e scaricare l'ultima versione. Ecco il link

Esiste un tutorial completo che guida all'installazione dei plugin per usare python su visual studio. VSCode

PyPI – il Python Package Index

Tutti i pacchetti più utilizzati dalla comunità di sviluppatori in Python vengono raccolti in un repository chiamato PyPI (Python Package Index). In questo repository, tutti i pacchetti vengono ordinati, documentati e versionati con un opportuno controllo per le dipendenze. PIP è il comando che interagire con il repository e permette di scaricare, aggiornare (praticamente sincronizzare) tutti i pacchetti disponibili controllando le opportune dipendenze e le loro versioni di compatibilità Per maggiori informazioni puoi consultare il sito ufficiale https://packaging.python.org Dalla versione 3.4 è gia installata con python quindi basta aprire un prompt dei comandi e lanciare il comando

pip -v

per verificare che sia presente e che sia tutto configurato correttamente. Puoi anche il seguente comando esteso

py.exe -m pip -V

ora siamo pronti ad installare il virtual environment.

Il virtual environment

Il virtual environment è una meccanismo usato per gestire i pacchetti Python tra i diversi progetti. L'uso di virtualenv consente di evitare l'installazione globale di pacchetti Python che potrebbero creare problemi di compatibilità con gli strumenti di sistema o altri progetti. Vuol dire che avremo a disposizione un ambiente riservato per poter installare i pacchetti di cui necessita un singolo progetto senza correre il rischio di imbattersi in incompatibilità.

Apriamo il prompt e posizionamoci nella cartella in cui vogliamo avviare un nuovo progetto. Supponiamo di voler creare il nostro progetto in C:/Progetti/HelloPython eseguiamo i seguenti comandi

C:
cd /
mkdir Progetti
cd Progetti
mkdir HelloPython
cd  HelloPython
py -m venv .env
".env/Scripts/activate.bat"

a questo punto avremo a disposizione un virtual environment pronto all'uso. Sebbene sia possibile inserire un qualsiasi nome per la cartella dell'environment usare ".env" ha come vantaggio l'essere identificato automaticamente da Visual studio code. Se tutto è andato per il meglio nel prompt sarà presente la dicitura (.env) in testa alla riga, come in figura:

Python virtual environment
Virtual environment

ora possiamo installare alcuni pacchetti con pip.

pip install numpy
pip install pyglet

Se tutto si è concluso senza errori andiamo a chiudere il prompt dei comandi e attraverso visual studio aprire la cartella appena creata. Da Visual studio andiamo a creare un nuovo file di nome hello.py e lo apriamo. A questo punto l'editor attiverà per noi il virtual environment. Lo verifichiamo andando ad osservare in basso a sinistra ciò che ci mostra vscode.

Python virtual environment in vscode
Virtual environment selezionato su visual studio code

Conclusioni

per approfondimenti vi consiglio di consultare i seguenti link: